sabato 7 marzo 2015

NOVITA' PMI INNOVATIVE

Emendamento-novitá per le PMI Innovative.

Le piccole e Medie Imprese PMI potranno dirsi innovative solo se organizzate in forma di società di capitali, anche cooperative, le cui azioni non siano quotate su un mercato regolamentato.

Inoltre, ai fini della determinazione del volume di spese da considerare, oltre che le spese in ricerca e sviluppo, saranno rilevanti anche le spese nel campo delle innovazioni.
Ulteriori novitá nel campo delle agevolazioni fiscali per chi investe nelle PMI innovative.

Gli aiuti sono applicabili alle PMI innovative con meno di 7 anni di anzianitá dalla loro prima vendita commerciale oppure con più di 7 anni dalla prima vendita commerciale, ma con un piano di sviluppo di prodotti, servizi o processi nuovi o sensibilmente migliorati rispetto al passato.

I piani di sviluppo verranno valutati da soggetti indipendente o da un organismo pubblico.
Viene cancellata l’esenzione dal pagamento dei diritti di segreteria e del diritto annuale. Anche le PMI innovative sono quindi tenute al pagamento dei diritti di segreteria per l'iscrizione nel registro delle imprese, nonché del pagamento del diritto annuale dovuto in favore delle Camere di Commercio.

Novitá anche sul piano dei dati da fornire per l'iscrizione alla sezione speciale del registro delle imprese.
La domanda di iscrizione sará presentata esclusivamente in formato elettronico e conterrá: ragione sociale e codice fiscale;  data e luogo di costituzione, nome e indirizzo del notaio; sede principale ed eventuali sedi periferiche; oggetto sociale; descrizione dell'attività svolta; elenco dei soci e di soggetti terzi per conto dei quali, nel cui interesse o sotto il cui controllo il socio agisce; elenco delle società partecipate; indicazione dei titoli di studio e delle esperienze professionali dei soci e del personale; ultimo bilancio depositato; elenco dei diritti di privativa su proprietà industriale e intellettuale; numero di dipendenti; sito internet.
Ulteriori novitá sul Fondo di garanzia: le garanzie per attività di finanziamento alle imprese potranno essere concesse non più solo alle banche, ma anche alle assicurazioni e agli organismi di investimento collettivo del risparmio.